GIORNATA MONDIALE PER LA LOTTA CONTRO IL CANCRO

Ogni anno si celebra la giornata mondiale per la lotta contro il cancro, nata nel 2000 con lo scopo di promuovere la ricerca scientifica sulla malattia, sensibilizzare ed educare la popolazione. In Italia si stimano circa 373.300 nuove diagnosi di tumore all’anno, di cui il 52% fra gli uomini e il 48% tra donne. Sono 54 le città in Italia che nel 2019 hanno superato il limite previsto per le polveri sottili (Pm10) o per l’ozono ( O3), rispettivamente 35 e 25 nell’anno solare. Per l’ OMS i valori imposti come limiti, quali 40 microgrammi per le Pm10 e 25 microgrammi per le Pm2.5, dovrebbero essere più bassi al fine di evitare danni alla salute umana. ( 20 microgr al giorno per Pm10 e 10 microgr al giorno per le più pericolose Pm 2.5).

 

 

Prevenire il cancro è possibile attraverso alcune semplici azioni: -Smettere di fumare ed evitare l’esposizione al fumo passivo. Il fumo di tabacco è la principale causa di malattie e decessi prevenibili a livello mondiale in quanto è anche la prima causa di cancro. -Evitare eccessive esposizioni al sole. I raggi UVB sono necessari per la sintesi della vitamina D nella pelle umana ma, i raggi UVA causano danni alla pelle che nel lungo periodo possono causare tumori della pelle. -Mantenere un peso adeguato attraverso una sana alimentazione e l’esercizio fisico. L’attività fisica contribuisce a dare forza all’organismo e al sistema immunitario, oltre che aiutare a mantenere il peso nella norma.

 

Gli alimenti da preferire sono:

-Legumi: sono una buona fonte proteica;

-Cereali integrali: contribuiscono all’apporto di fibra nella dieta;

-Frutta e verdura: rappresentano un’importante fonte di vitamine e sali minerali

-Frutta secca: apportano benefici al sistema cardiovascolare;

Gli alimenti da moderare sono:

-Carne rossa: secondo l’OMS, è opportuno limitare la quantità e la frequenza di carne rossa (carni ovine, suine e bovine). Mentre sarebbe meglio evitare il consumo di carni lavorate e conservate (salsicce, wurstel, prosciutti, salami, altri salumi e insaccati).

-Uova, latte, carni bianche e pesce -Sale: si consiglia di non superare la soglia di 5g al giorno. Un consumo eccessivo di sale comporta l’aumento del rischio di sviluppare diverse patologie (ipertensione) e tumori (cancro allo stomaco).

Gli alimenti da evitare:

-Prodotti industriali e alimenti zuccherati: una dieta troppo ricca di alimenti energetici, cioè cibi che contengono un grande apporto calorico in un piccolo volume, e prodotti industriali, è correlata a un aumento del rischio di sovrappeso e obesità. Queste condizioni aumentano il rischio di cancro e di recidive e di altre patologie croniche.

-Bevande alcoliche: non sono raccomandate e si sottolinea un consumo molto moderato.

 

“Un pianeta più pulito, e ambienti di lavoro più sani, intuibilmente, non possono che farci bene. E, per quanto oggi sappiamo, ciascuno di noi può scegliere se prevenire il 40% dei tumori, con pochi e precisi cambiamenti del modo in cui viviamo(…)” Piergiuseppe Pelicci Istituto europeo di oncologica