GLI ALIMENTI TOCCASANA PER LA SALUTE

Molti alimenti che mangiamo assomigliano nella forma ad organi o parti del
corpo specifici. Le credenze popolari più antiche affermano che guaritori,
erboristi o persone esperte in materia mettevano in correlazione gli alimenti
naturali con specifiche parti del corpo riuscendo a trovare una stretta
somiglianza tra essi e a trovare tante cure per risolvere problemi anche gravi.
Questa filosofia afferma che vi è una stretta connessione tra alimento e organo,
e tali alimenti possono essere utili a risolvere alcuni disturbi che colpiscono
organi specifici.
POMPELMO – SENO
Questo agrume assomiglia molto alla ghiandola mammaria della donna.
Pompelmi, arance e altri agrumi si prendono cura del movimento della linfa
dentro e fuori il seno e sono ricchi  di sostanze chiamate limonoidi, che hanno
dimostrato avere proprietà antitumorali nelle cellule del seno.

 

NOCI – CERVELLO
Le noci hanno un’assomiglianza particolare col cervello umano, tanto da
ricordare perfino i due emisferi. Le noci sono un’ottima fonte di omega-3, ovvero acidi grassi polinsaturi essenziali a ridurre le malattie cardiovascolari e alcune malattie infiammatorie del nostro organismo. Hanno proprietà                                                                antiossidanti e contengono acido folico (Vitamina B9) e vitamina E.

 CAROTE – OCCHI
Le carote con le stesse linee che convergono tutte al centro somigliano  molto
ad un occhio ricordando la pupilla e l’iride. Il beta carotene presente aiuta a
migliorare la vista, a proteggere la degenerazione maculare e a prevenire la
cataratta.

 

POMODORO – CUORE
I pomodori hanno una certa assomiglianza al cuore ed infatti essi sono ricchi di
licopene, ottima sostanza naturale che protegge  il cuore e il sangue.
Concentrazioni sufficienti di licopene contrastano il rischio di sviluppare malattie
cardiache. Inoltre i pomodori sono ricchi di vitamina C, anch’essa fondamentale
per la salute del cuore.

SEDANO- OSSA
Il sedano assomiglia molto ad un osso. Questo vegetale è importante per
l’integrità dello scheletro, in quanto contiene il silicio che favorisce la formazione
del collagene, fortifica le ossa ed è utile contro le malattie cardiovascolari. Una
carenza di questo elemento potrebbe portare ad un indebolimento delle ossa
con problemi di osteoporosi.

 

FUNGHI- ORECCHIE

Un fungo affettato ha la forma di un orecchio, e non a caso i funghi sono
importanti per questi organi.
Rappresentano anche un ottima fonte di vitamina D, importante per pervenire la
perdita dell’udito.

 

ZENZERO – STOMACO
Lo zenzero è molto simile allo stomaco, infatti aiuta molto nella digestione e a
prevenire nausea e vomito.

 

AVOCADO – UTERO
L’avocado ricorda molto la forma dell’utero e della cervice ed è in grado di
bilanciare gli ormoni e prevenire il cancro al collo dell’utero. E’ sorprendente
come, se per un neonato ci vogliono esattamente 9 mesi per crescere nel
grembo materno, per l’avocado ci vogliono gli stessi mesi affinché esso si
trasformi in un frutto maturo.

UVA- POLMONI
I grappoli d’uva assomigliano agli alveoli dei polmoni. Uno studio ha dimostrato
come consumare uva fresca diminuisca l’insorgenza di tumori ai polmoni.
Inoltre, i semi dell’uva contengono sostanze chiamate proantocianidine, che
vanno a ridurre i sintomi di asma allergica.

 

PATATE DOLCI- PANCREAS
Le patate dolci sono efficaci nel contrastare i problemi legati a questo organo,
non a caso l’ assomiglianza è notevole. Sono in grado di stabilizzare lo zucchero
nel sangue, ricche di vitamina B6 e sono in grado di inibire la crescita del cancro
pancreatico.

FAGIOLI – RENI
I fagioli hanno la stessa forma dei reni e un consumo regolare di questi alimenti
è in grado di aiutare a mantenere una funzione renale costante.

 

 

 

 

L’organizzazione di volontariato “WE CAN” svolge una serie di attività rivolte alla conoscenza delle abitudini alimentari della popolazione ed alla diffusione di stili di vita e comportamenti alimentari corretti, con particolare attenzione alla conoscenza dell’agricoltura, del sistema agroalimentare e all’incentivo e consumo di prodotti alimentari biologici  e legati al territorio.