Le case del futuro

 

Il termine NZEB (acronimo di Nearly Zero Energy Building) viene utilizzato per definire un edificio il cui consumo energetico è quasi pari a zero. Gli NZEB, quindi, sono edifici ad elevatissima prestazione che riducono il più possibile i consumi per il loro funzionamento e l’impatto nocivo sull’ambiente. Questo vuol dire che la domanda energetica per riscaldamento,  ventilazione, produzione di acqua calda sanitaria ed elettricità è davvero molto bassa.

 

 

Una casa ad alta efficienza energetica utilizza fonti rinnovabili, come l’energia solare, per produrre l’energia di cui essa necessita. Ecco di seguito gli elementi di cui si compone una perfetta casa a impatto zero:

  • Pannelli fotovoltaici per l’energia elettrica;
  • Pannelli isolanti;
  • Finestre e porte ad efficienza energetica;
  • Pannello solare termico per la produzione di acqua calda;
  • Isolamento a basso impatto ambientale;
  • Cemento riciclato;
  • Esterno in pietra di cava locale;
  • Sistema di recupero acque grigie;
  • Sistema di riscaldamento e condizionamento con integrazione pompa di calore,ventilazione meccanica controllata e pannelli radianti per un sistema ad energia rinnovabile.

Perché scegliere di avere una casa eco sostenibile?

Una casa eco sostenibile non inquina e  produce in maniera autosufficiente l’energia; l’impatto zero non solo riduce in maniera considerevole l’inquinamento, ma anche gli importi in bolletta. Sebbene inizialmente ci vuole un investimento mediamente più alto rispetto a quanto necessario per acquistare una casa “tradizionale”, un immobile a impatto zero permette di risparmiare cifre molto considerevoli sul lungo periodo, confermandosi un investimento intelligente sia per il portafoglio che per l’ambiente.