L’EFFETTO DELL’ INQUINAMENTO GLOBALE: LE CONSEGUENZE PER L’ITALIA

 

Negli ultimi 200 anni il livello medio degli oceani è aumentato a ritmi più rapidi rispetto agli ultimi 3 mila anni, con un’accelerazione allarmante pari a 3,4 mm l’anno  solo negli ultimi due decenni. Senza un drastico cambio di rotta nelle emissioni di pianura costiera, dove si concentra oltre la metà della popolazione italiana e i gas a effetto serra, l’aumento atteso del livello del mare entro il 2100 modificherà irreversibilmente la morfologia attuale del territorio italiano, con una previsione di allagamento fino a 5.500 km2 di d pianura costiera, dove si concentra oltre la metà della popolazione italiana

Le cause? Sono dovute per lo più al riscaldamento globale causato dall’ inquinamento atmosferico. Il conseguente effetto serra riscalda troppo l’atmosfera e a risentirne sono i ghiacci dei poli che si stanno sciogliendo molto più di quanto dovrebbero. Fino ai primi anni ’90 il livello medio globale si è innalzato di 1,7 mm all’anno, in media. Poi un picco quasi raddoppiato, forse conseguente al massiccio aumento di materiali inquinanti immessi nell’aria a causa della massiccia industrializzazione globale